Adotta un Albero insieme a Mobili a Colori

Facciamo la nostra parte, per il bene del pianeta.

La crisi climatica che stiamo vivendo è un fenomeno complesso.

L’uomo, con le sue azioni è il principale fattore ad alimentare questa crisi.

Ma è anche l’unico che può fare qualcosa per contrastarla.

Come?

La riforestazione è un buon punto di partenza, considerata una delle azioni più performanti nel contrasto alla crisi climatica.

Anche perchè ricordiamoci che senza alberi non ci sarebbe vita sulla terra!

Scegliendo di CONTRIBUIRE all’adozione di un albero

farai parte anche tu di questo grande progetto.

Mobili a Colori ha già acquistato 300 piante e ne abbiamo destinate 60 da “adottare”, grazie al tuo contributo puoi ora avere un ALBERO tutto tuo e potrai seguirlo nella crescita grazie ad un esclusivo codice di tracciabilità.

Se vuoi aumentare il tuo supporto nella compensazione della CO2 puoi acquistare altri Alberi QUI
Normalmente il prezzo di un albero parte da €. 14 ma noi abbiamo scelto di condividere la nostra piccola foresta in cambio di un contributo molto inferiore.

Vogliamo arrivare con il tuo aiuto a piantare molti altri alberi! 

Avrai anche  in omaggio nel tuo ordine 1 barattolo da 100 ml di uno dei colori VERDI della gamma Autentico.

Per raggiungere l’obiettivo di compensare la CO2 che emettiamo come azienda e con la movimentazione dei nostri prodotti abbiamo scelto di collaborare con ZeroCO2

ZeroCO2 realizza progetti di riforestazione e messa a dimora di alberi in aree urbane ed extra urbane in diversi luoghi del mondo, con l’obiettivo di salvaguardare la natura, ma non solo.

Adottalo e Seguilo.

Dopo che avrai deciso di contribuire adottando un albero, riceverai il codice di tracciabilità ed il germoglio verrà piantato e fatto crescere nei vivai di zeroCO2.

Tutta l’attività di piantumazione è tracciata e si può verificare tramite CHLOE, l’esclusivo sistema di tracciamento di ZeroCO2, che ti permetterà di ricevere fotografie del tuo albero e di monitorarne la crescita.

Ad ogni codice corrisponde un solo albero: il tuo.

L’etichetta non serve solo a monitorarlo: attraverso il codice alfanumerico potrai riconoscere il tuo albero tra tutti quelli con cui è stato piantato e sapere sempre con certezza qual è il tuo.

L’albero viene geolocalizzato nel vivaio e nel punto di piantumazione. Nel tuo pannello personale potrai scoprire dove è stato piantato ed esplorare i dintorni, grazie alla mappa interattiva.

Riceverai 7 aggiornamenti fotografici in 3 anni. I primi 3 aggiornamenti saranno di gruppo, i successivi sono invece singoli e con l’etichetta (dove vedrai il codice identificativo) in bella vista.

Una volta che l’abero è stato adottato viene trapiantato in terra dai contadini. Da questo momento ogni albero piantato è fotografato e geolocalizzato grazie al QRcode che gli viene assegnato.

ZeroCO2 collabora con comunità contadine sparse per il mondo a cui vengono regalati gli alberi e che sono formati su agricoltura organica e gestione sostenibile della terra.

Parliamo infatti di una Riforestazione ad alto impatto sociale.

Il circolo VIRTUOSO: dal seme al contadino.

ZeroCO2 gestisce direttamente e senza intermediari il processo di piantumazione degli alberi, dalla scrupolosa selezione delle sementi fino al momento della consegna alle comunità.

Nel vivaio in Guatemala viene seguita la crescita del germoglio, fino a quando è pronto per essere donato alla comunità dei contadini coinvolti nel progetto, che lo trapianta in terra e lo fa crescere.

La frutta prodotta rimane totalmente alla famiglia contadina che l’ha coltivata! Saranno loro a decidere se usarla per il consumo personale o se portarla al mercato più vicino per venderla.

Per una crescita sostenibile, all’insegna dell’educazione

Il motore dello sviluppo sostenibile è l’educazione. Per questo, in collaborazione con Università locali, ZeroCO2 si impegna a supportare le comunità partner con corsi su agricoltura organica e gestione sostenibile della terra.

Infatti, zeroCO2 promuove e applica la permacultura, un sistema che mette al centro dei bisogni delle popolazioni un’agricoltura sostenibile in grado di riprodurre ecosistemi naturali.

L’obiettivo è supportare le comunità con le quali si lavora nella creazione di colture pluriennali caratterizzate da bassi consumi di energia fossile e una forte coscienza sociale.
Per questo, all’attività di piantumazione di alberi sono abbinati progetti educativi con la ONLUS, Comparte.

I progetti attivi nel mondo

Il progetto è partito in Guatemala ma adesso si è allargato. Superato il Canale di Panama arriva in America del Sud, mettendo le radici in Perù.
Ma non solo: è stato attraversato anche l’Oceano Atlantico, iniziando un progetto proprio in Italia, piantando i primi alberi a Trieste e Milano.

Perchè tutto è iniziato dal Guatemala?

Per un incontro. Andrea, italiano, Virgilio, Guatemalteco, si sono conosciuti in Guatemala e fin da subito hanno condiviso la visione per un futuro più equo.
Le idee migliori nascono dai momenti di condivisione, così mangiando un piatto di pasta al sugo è nata zeroCO2.
Il contesto però è fondamentale: l’area boschiva del Guatemala è stata letteralmente depredata negli ultimi 40 anni: incendi boschivi incontrollati, degrado del territorio legato al narcotraffico e una cattiva gestione del territorio hanno portato a livelli devastanti di deforestazione.

Un albero, due valori.

Per iniziare il percorso ZeroCO2 ha scelto di partire da un paese con un alto tasso di povertà e una regione, il Petén, nel Nord-Ovest del Guatemala, in cui un albero può fare la differenza, non solo dal punto di vista ambientale ma anche sociale: portare sostegno all’economia e all’alimentazione delle famiglie.

La nostra scelta sostiene pienamente la volontà di legare l’albero alla sfida climatica che tocca tutti, in tutto il mondo, ma non tutti allo stesso modo.